Home Contatti  italiano   english

Informazioni sul porfido

Cenni storici

Il porfido costituisce un tipo particolare di roccia vulcanica appartenente alla cosiddetta “piattaforma porfirica atesina”, enorme complesso di rocce vulcaniche che si estende nella regione Trentino Alto Adige. Queste rocce, estremamente varie e differenziate, sia come composizione chimica che come modalità di formazione, sono conseguenza di un'intensa attività vulcanica, sviluppatasi con eruzioni lineari attraverso numerose fratture, iniziata 260 milioni di anni fa, nel Permiano inferiore, e proseguita per parecchi milioni di anni con un continuo ripetersi di fasi eruttive e fasi di stasi.
Fra le varie modalità di deposizione di queste rocce particolare importanza assumono le cosidette ignimbriti, in quanto sono queste che hanno dato origine al “porfido”.
Si tratta di colate di miscele liquide – gassose con spessori variabili generalmente da 5 a 20 metri e con un chimismo abbastanza costante, fino a costituire la cosiddetta unità ignimbritica, che raggiunse centinaia di metri di spessore.
Il porfido attualmente coltivato è limitato ad una di queste unità ignimbritiche (classificata come ignimbrite riolitica), caratterizzata da fessurazione verticale e da frattura di percussione molto nette, indispensabili per la lavorazione del “porfido”; lo spessore coltivabile, data la mancata lastrificazione, è di circa 100 – 200 metri.

Applicazioni

Quando si ha l’occasione di ammirare la piazza di una importante città, o passeggiare nel centro storico di un borgo o ancora soffermarsi sul rivestimento di un edificio dai pregi architettonici, è assai frequente che il materiale impiegato sia il porfido ed il particolare l’esclusivo porfido del Trentino.

I prodotti ottenuti dal porfido del Trentino si adattano alle più svariate esigenze e vengono perciò utilizzati sia per la pavimentazione di esterni, che per interni di particolare raffinatezza, sia ancora per il rivestimento di facciate di muri e edifici. La versatilità di questo materiale permette comunque di ottenere qualunque tipo di manufatto, in modo da soddisfare ogni possibile esigenza architettonica.

Il porfido è una pietra naturale la cui bellezza deriva dalle variazioni differenti di colore.

La colorazione dipende dal tipo di ferro presente: infatti, vi sono rocce più scure tendenti al verde o al nero e rocce con colori più tenui, variabili dal grigio, al grigio-azzurro e al rosso.

Per queste sue diverse tonalità non sarà mai identico: infatti, nelle consegne il materiale potrebbe differire sia per colore sia per spessore. La differenza di colore caratteristica del porfido è considerata generalmente tollerabile in quanto insita nella pietra naturale.

Chi siamoDove siamoContattiInformazioni sul porfido
Categorie prodottiCatalogo prodottiRealizzazioni


P.Iva: 00503950222 - Via di Spiaz, 12/A - Tel. 0461 849078 - 38040 Fornace (Tn) Credits Privacy